Image default
Attualità

Sesso anale: “VIDEO HOT” trionfa sul web. VIDEO CHOC!

Sesso anale: “VIDEO HOT” trionfa sul web. I messaggi sono chiari: Lei ha voglia di provare il sesso anale. E’ questa è una buona cosa. Ma chissà perchè non si riesce mai ad arrivarci. Forse ha qualche perplessità che la blocca. Vediamo cosa si può fare. Anche se l’idea di affondare tra quelle soffici chiappe non vi fa dormire la notte, non bisogna calcare la mano. La questione va affrontata lentamente, un giorno alla volta, senza forzare la sua volontà. Piccoli gesti nel sesso quotidiano e alcune posizioni possono aiutarvi a far nascere in lei la curiosità di fare sesso anale. Bisogna avere pazienza (lo so che state scalpitando) perchè la foga di volerlo fare può solo allontanarvi dal vostro scopo. Ricordatevi inoltre che non siete su Pornhub e non potete affrontare la cosa come un toro da monta. Ah… non elemosinate sui lubrificanti andate di bottiglioni da 20 litri per volta. Un primo passo potrebbe essere quello di avvicinarla al piacere anale tramite la stimolazione con un dito. Magari sarebbe meglio farlo quando la coppia è consolidata ma questa pratica può intrigare la donna iniziando a farle provare nuovi modi di godere. Se la cosa funziona sarà lei a continuare nel percorso. E’ la regina delle posizioni per il sesso anale. Per i profani la pecorina è la posizione in cui la donna è a carponi e voi in ginocchio. E’ ideale perchè avrete voi il controllo su velocità e intensità della penetrazione. Ascoltando i segnali della donna potrete quindi calibrarvi in modo da farla godere al massimo. La posizione della Cariola Lui seduto e lei a pancia in giù. Questa posizione richiede esperienza e forza muscolare perchè l’uomo dovrà occuparsi anche di controllare i movimenti di lei con la forza delle braccia. Gli aspetti che piacciono di questa posizione è l’intimità del contatto fisico e le carezze sulle cosce che il maschio fa durante il rapporto sessuale. La posizione della Rana Estremamente comoda per la donna che rimane totalmente distesa a pancia in giù con un cuscino sotto a sollevarle quel suo bel culetto. Questa posizione aiuta molto la penetrazione anale. Con buona probabilità questa sarà la vostra prima posizione nel mondo Anal! La posizione a cucchiaio Anche questa è molto in voga per i novelli del sesso anale. Entrambi sono distesi su un fianco e per la donna è molto comoda e apprezzata per la limitata intensità di penetrazione il grande contatto tra i corpi. Per l’uomo è una posizione terribile: La visione è ridotta (a noi maschietti piace vedere gli andamenti la sotto) e richiede non poca fatica per avere trombata dignitosa. Ma se questo la convincerà ad andare avanti, si vada di cucchiaio. La posizione dell’Amazone Lei sopra verso di te e tu sdraiato. Posizione fantastica. Praticamente i nostri sforzi si riducono al minimo. Sarà lei a controllare la velocità e la profondità della penetrazione. Se la vostra donna è già esperta, probabilmente vi ucciderà durante il sesso. Il controllo su di voi aumenta a livello esponenziale l’eccitazione della donna. Nella versione al contrario lei da la schiena al maschio e questo è semplicemente strepitoso per la vista! Pegging E qui si entra in un campo più spinoso. La penetrazione anale è un Ever Green per noi maschietti, ma è anche una fortissima fantasia erotica della donna che trova eccitante il cambio di ruolo e il penetrare il maschio. Probabilmente è il miglior modo per convincerla poi far sesso anale perchè entra un po’ il discorso “vedi? Non c’è nulla di male”. In più prende spazio quel discorso di intima intesa. Per noi maschi però significa prendere un dito nel culo. Ma chissà magari ci piace pure. Mettiamola così: è un dare per avere. Tutto di seguito con VIDEO PAZZESCHI MOLTO PICCANTI IN ESCLUSIVA da non perdere. BUONA VISIONE CHOC!















Related posts

Sesso coronavirus: “VIDEO CHOC” il web diventa veloce. VIDEO HOT!

Giuseppe Aquila

SESSO DONNA: SESSO BIANCO perchè si smette di FARLO. PICCANTE!

Giuseppe Aquila

Covid-19: “VIDEO CHOC” uccide il desiderio maschile. VIDEO HOT!

Giuseppe Aquila

Leave a Comment

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Daremo per scontato che ti stia bene, altrimenti puoi disattivarli. Accetto Approfondisci